Sanificazione Auto contro Virus e Batteri

Sanificazione Auto contro Virus e Batteri

Sanificare gli interni della propria auto per eliminare Virus e Batteri è ormai diventato indispensabile. Per questo motivo, molti operatori del settore automotive si sono improvvisati professionisti della sanificazione, proponendo così ai propri clienti un servizio non certificato e tanto meno garantito e, a nostro avviso, portato avanti con prodotti non consoni alle esigenze del momento.

Vi consigliamo quindi di diffidare da chi non è in grado di certificare e garantire il lavoro di sanificazione dell’auto. 

Il nostro Service, contrariamente, si occupa da anni di sanificazione e sterilizzazione dell’abitacolo delle auto, riuscendo a dimostrare e a certificare qualsiasi trattamento.

Dopo un accurato lavaggio dell’abitacolo e una profonda pulizia degli interni, solitamente si utilizza una delle tre metodologie diverse progettate per la sanificazione:

Il Primo trattamento viene effettuato con il sistema di aerosolizzazione di un preparato di GD90, un disinfettante, germicida, virucida, detergente, altamente concentrato ad ampio spettro d’azione in grado di eliminare batteri gram positivi e gram negativi, compreso Listeria Monocytogenes, lieviti, muffe, micobatteri, TBC, funghi, virus, compreso agente eziologico HIV, HBV (Epatite B) ed HCV (Epatite C).

La sua azione viene svolta grazie ad un effetto sinergico da tre principi attivi diversi tra loro. I sali quaternari d’ammonio e l’alchilisochinolina bromuro (che si può considerare un tipo particolare di sale quaternario ad elevata azione antimuffa) presentano lo stesso meccanismo d’azione che consiste in una alterazione della membrana delle cellule microbiche. L’ortofenilfenolo agisce, invece, facendo precipitare le proteine protoplasmatiche all’interno delle cellule microbiche.

Il Secondo trattamento avviene utilizzando un generatore di ozono certificato

Tale sostanza (GAS) ha un elevato potere ossidante (nettamente superiore a quella del Cloro) che permette di inattivare composti chimici e di uccidere diversi microrganismi come virus, batteri, muffe e lieviti. Essendo un gas, l’ozono ha una capacità di penetrazione che nessun disinfettante liquido possiede. La tecnologia di produzione permette di rilasciarne elevate concentrazioni nelle aree trattate. Utilizzando una corrente ad alta tensione, l’aria secca e l’ossigeno in essa contenuto viene utilizzata per produrre ozono O3. Una produzione di 10 g/h di ozono permette, con circa 20 minuti di utilizzo, la sanificazione di un ambiente, a condizioni di temperatura e umidità stabilite, di circa 100m3. Oltre alla decontaminazione da virus, muffe e batteri è indicato nell’eliminazione degli odori.[/av_textblock]

Il terzo trattamento tramite vapore saturo secco

Possiamo dire che il vapore saturo secco è semplicemente vapore ad alta temperatura, generalmente superiore a 140° C. A queste temperature il vapore acquista straordinarie capacità di sanificazione e di profonda pulizia. Inoltre offre vantaggi ecologici per la possibilità di ridurre drasticamente il consumo di acqua e detergenti. Il vapore saturo secco si forma in caldaie che operano ad una pressione compresa da 6 a 10 bar a temperature tra 140 ° e 185 ° C.
Per la pulizia e la sanificazione di superfici complesse, il vapore saturo secco sanifica efficiente grazie all’alta temperatura alla quale i microrganismi vengono sottoposti. Inoltre i batteri e virus non possono sviluppare nessuna immunità, come invece può succedere nell’utilizzo continuativo di prodotti chimici o disinfestanti.

IL PROCESSO DESCRITTO DI SANIFICAZIONE HA UN EFFETTO IMMEDIATO MA NON PREVIENE LE CONTAMINAZIONI FUTURE .