[av_one_full first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=” mobile_display=”]
[av_textblock size=” font_color=” color=”]

Lo sviluppo delle auto a guida autonoma

[/av_textblock]
[/av_one_full]

[av_one_half first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=” mobile_display=”]
[av_textblock size=” font_color=” color=”]
auto a guida autonoma
[/av_textblock]
[/av_one_half]

[av_one_half min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=” mobile_display=”]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

In un futuro non molto lontano le auto saranno guidate da un software, mentre le persone saranno dei semplici passeggeri che, seduti comodamente nell’abitacolo della vettura, aspetteranno di arrivare a destinazione senza fare praticamente nulla.

Sembra quasi la trama di un romanzo di Philip K. Dick ma, guardando i grafici di investimento e gli sforzi portati avanti dalle varie multinazionali del settore automotive, l’auto a guida autonoma è una realtà ormai consolidata.

Tralasciando tutte le questione etiche sulla robotica ( forse un giorno i nostri figli dovranno imparare a memoria le Tre leggi della robotica Asimov ), ormai sembra che grazie ai vari sviluppi portati avanti da società come la TÜV SÜD, Bosch, General Motors, Delphi e molte altre, a breve potremo non guidare queste favolose autovetture.

La SAE International Automotive, ente di normazione che opera nel campo dell’industria aerospaziale, automobilistica e veicolistica, impegnato nello sviluppo e nella definizione di standard ingegneristici, ha stabilito sei livelli, da 0 a 5, per identificare i veicoli a guida autonoma, un valore progressivo che indica il grado di autonomia rispetto al quale stabilire limiti e vincoli.

[/av_textblock]

[/av_one_half][av_one_full first min_height=” vertical_alignment=’av-align-top’ space=” margin=’0px’ margin_sync=’true’ padding=’0px’ padding_sync=’true’ border=” border_color=” radius=’0px’ radius_sync=’true’ background_color=” src=” attachment=” attachment_size=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=” mobile_display=”]
[av_heading heading=’I sei livelli di sviluppo’ tag=’h3′ style=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ padding=’10’ color=” custom_font=”][/av_heading]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
[av_font_icon icon=’ue812′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” size=’20px’ position=’left’ color=’#52dc4e’][/av_font_icon]

Livello 0: il guidatore è l’unico elemento in grado di gestire il veicolo. Livello applicabile ad auto prodotte nei primi anni 2000 e a quelle di fascia bassa, prive di strumentazione elettronica.
[av_font_icon icon=’ue812′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” size=’20px’ position=’left’ color=’#52dc4e’][/av_font_icon]Livello 1: il guidatore ha a disposizione supporti per la guida assistita grazie a sistemi che indicano presenza di pericoli attraverso alert visivi o acustici.
[av_font_icon icon=’ue812′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” size=’20px’ position=’left’ color=’#52dc4e’][/av_font_icon]Livello 2: il guidatore ha il controllo della direzione del veicolo e del traffico mentre la vettura possiede un’automazione parziale, gestendo in autonomia sistemi di accelerazione e frenata, come quella assistita.
[av_font_icon icon=’ue812′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” size=’20px’ position=’left’ color=’#52dc4e’][/av_font_icon]Livello 3: il guidatore si limita ad intervenire solo in situazioni che presentano elementi problematici o difficoltà, mentre il veicolo è in grado di procedere da solo gestendo le fasi di accelerazione, frenata e direzione. All’interno di questo livello si collocano alcune auto a guida parzialmente autonoma attualmente circolanti.
[av_font_icon icon=’ue812′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” size=’20px’ position=’left’ color=’#52dc4e’][/av_font_icon]Livello 4: il guidatore comincia a diventare un passeggero su un’auto che si muove in completa autonomia, potendo però riprendere il pieno controllo del veicolo in ogni momento.
[av_font_icon icon=’ue812′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” size=’20px’ position=’left’ color=’#52dc4e’][/av_font_icon]Livello, 5: Il guidatore non è più necessario per la guida che diventa interamente autonoma, con il sistema che ha il pieno controllo del mezzo in ogni condizione stradale.
[/av_textblock]
[/av_one_full]

[av_section min_height=” min_height_px=’500px’ padding=’huge’ shadow=’no-shadow’ bottom_border=’no-border-styling’ bottom_border_diagonal_color=’#333333′ bottom_border_diagonal_direction=” bottom_border_style=” scroll_down=’aviaTBscroll_down’ id=” color=’main_color’ custom_bg=” src=’https://www.merendacarservice.it/wp-content/uploads/2018/07/GUIDA-AUTONOMA-il-futuo.jpg’ attachment=’4377′ attachment_size=’full’ attach=’parallax’ position=’center center’ repeat=’no-repeat’ video=” video_ratio=’16:9′ overlay_enable=’aviaTBoverlay_enable’ overlay_opacity=’0.5′ overlay_color=’#000000′ overlay_pattern=” overlay_custom_pattern=”]
[av_textblock size=” font_color=” color=”]

Funzionamento base dell’auto a guida autonoma

[/av_textblock]
[/av_section]

[av_one_half first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=” mobile_display=”]
[av_textblock size=” font_color=” color=”]

Il sistema delle auto a guida autonoma, muove la sua funzione su di un cardine ben preciso: una connessioni in remoto tra un computer montato sull’auto e un’altro computer, esterno, che avrà il compito di comunicare in modo dettagliato e super veloce quelle che sono le mappe stradali aggiornate.

Grazie a questa interconnessione, il veicolo potrà scegliere autonomamente i percorsi e essere sempre aggiornato sulle variazione e condizioni esterne. Inoltre il veicolo sarà in grado di riconoscere le differenze tra i dati che gli indica la mappa e quelli che rileva direttamente in tempo reale, oltre ad essere capace di “vedere” biciclette e pedoni. Il computer di bordo e la mappa dialogano costantemente aggiornando i dati, condividendoli anche con tutte le auto a guida autonoma presenti nei paraggi..

Quella del self driving car è un’industria il cui valore è stimato intorno ai 7 trilioni di dollari, una cifra enorme che è destinata a crescere. Avere questi veicoli circolanti in maniera effettiva su strada sarà realtà, secondo gli addetti ai lavori, tra il 2020 ed il 2025.
[/av_textblock]
[/av_one_half]

[av_one_half min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=” mobile_display=”]
[av_textblock size=” font_color=” color=”]
auto a guida autonoma
[/av_textblock]
[/av_one_half]

[av_one_full first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=” mobile_display=”]
[av_social_share title=’Condividi questo articolo’ style=” buttons=” share_facebook=” share_twitter=” share_pinterest=” share_gplus=” share_reddit=” share_linkedin=” share_tumblr=” share_vk=” share_mail=”][/av_social_share]
[/av_one_full]

[av_button_big label=’Per essere sempre informato sulla nostra carrozzeria, seguici su Facebook’ description_pos=’below’ link=’manually,https://www.facebook.com/CARROZZERIAMERENDA/’ link_target=” icon_select=’yes-left-icon’ icon=’ue8f5′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’custom’ custom_bg=’#52dc4e’ color_hover=’black’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]