Ipotesi di possibile fusione tra FCA e PSA

Secondo quanto trapelato, Fiat Chrysler Automobiles e PSA Group stanno discutendo di una potenziale fusione che potrebbe creare un gigante automobilistico transatlantico.

Prendendo in considerazione alcune fonti autorevoli come Wall Street Journal, vi è infatti una buona possibilità che le due parti riescano a fondersi, posizionando Carlos Tavares del gruppo PSA come amministratore delegato della nuova corporate e John Elkann, già presidente di FCA, come nuovo presidente della possibile società.

Un’unione tra Fiat Chrysler e PSA Group creerebbe un enorme gruppo automobilistico capace di ridurre i costi di produzione delle auto. L’anno scorso le due case automobilistiche hanno venduto un totale di 8,7 milioni di veicoli, posizionandole davanti a General Motors che ne ha invece vendute 8,4 milioni.

Tavares di PSA ha espresso il suo interesse ad espandersi negli Stati Uniti, mercato in cui la casa automobilistica francese è assente da quasi tre decenni. Un legame con Fiat Chrysler potrebbe quindi accelerare questi piani e contribuire ad ottenere un accesso molto più ampio al mercato statunitense.

Fiat Chrysler otterrebbe a sua volta una maggiore esposizione verso l’Europa, poiché PSA riesce vendere nel vecchio continente 2,5 milioni di veicoli rispetto al milione di veicoli FCA. Una società combinata Fiat Chrysler- Peugeot Citroen riuscirebbe forse a vendere più della Volkswagen, che per ora detiene il primo posto con una quota di mercato pari al 24%.

Ipotesi di possibile fusione tra FCA e PSA