Il restyling della BMW X1

Il cambiamento apportato alla BMW X1 è estremamente evidente. Il restyling di quest’auto infatti si differenzia grazie a un diverso paraurti anteriore con prese d’aria più grandi e una rilevante griglia a doppio rene affiancata da nuovi fari. Inoltre il posteriore adotta nuove luci, un nuovo paraurti e importanti terminali di scarico. A sua volta gli interni sono caratterizzati da un nuovo selettore di marcia, un sistema di infotainment da 8,8 o 10,25 pollici e la tappezzeria rivisitata con le nuove cuciture a contrasto sul cruscotto e sui tappetini.

La nuova X1 arriverà in Europa quest’estate con un assortimento di motori a tre e quattro cilindri. Tuttavia la grande novità è la variante ibrida plug-in chiamata X1 xDrive25e.

I motori con cui verrà equipaggiata la BMW X1 sono tre: il 4 cilindri turbobenzina 2.0 da 231 CV, riservato alla versione X1 xDrive25i, il 3 cilindri turbodiesel 1.5 da 116 CV (per la X1 sDrive16d) e il 4 cilindri turbodiesel 2.0 da 231 CV (per la X1 xDrive25d). L’inedita BMW X1 xDrive25e, che arriverà però nel 2020, sarà invece dotata di un sistema ibrido con batterie ricaricabili. L’autonomia a zero emissioni, stando alla BMW, è fino a 50 km.

RESTYLING BMW X1